Climatex: un materiale innovativo ed ecosostenibile

materiale climatex

Quando si parla di ambiente sostanzialmente si discute anche dell’impatto che l’attività umana ha su di esso e la riduzione di specifiche attività o il cambiamento di alcune abitudini ma anche di alcuni oggetti di uso quotidiano può certamente aiutare a ridurre proprio l’impatto sulla natura. Vi vogliamo quindi parlare di un materiale innovativo che è ecosostenibile e per questo ci piace particolarmente. Ci stiamo riferendo al Climatex un tessuto che nasce in Svizzera e che abbina il rispetto dell’ambiente al confort. Questo è un tessuto adatto per rivestimenti e non solo ecologico e confortevole, biodegradabile e facilmente personalizzabile come il jacquard. Il nome del prodotto suggerisce una funzione specifica che è quella di controllare il clima per mantenere costante nel tempo la temperatura e l’umidità corporea. Le applicazioni viste queste sue caratteristiche possono essere molteplici ma quella del rivestimento occupa un posto centrale. Pensiamo a sedie, divani, puff e tutti quei mobili sui quali dobbiamo trovare comodità, Climatex svolge perfettamente questo compito specie nelle stagioni estive, che si tratti di uffici o appartamenti tanto che nelle immagini dal sito si vedono sedie d’ufficio rivestite con questo innovativo prodotto.

climatex3

Avete presente quanto è fastidiosa la plastica come rivestimento? Ebbene questo prodotto può finalmente farcela evitare una volta per tutte. La capacità di questo tessuto è quella di catturare l’umidità dei nostri corpi e rilasciarla una volta che noi ci spostiamo dal divano o dalla sedia liberandole. Questo tessuto come vi avevamo anticipato è prodotto da un azienda svizzera la Gessner AG – CH8820 Waedenswill che è sul mercato da oltre 150 anni e di innovazione ne ha davvero portata tanta in ultimo con il Climatex associando creatività, ecosostenibilità, confort e sviluppo di idee per l’appunto innovative. Per l’Italia la Gessner AG ha un suo rappresentante, l’unico che è la Luigi Pianezza s.a.s. l’azienda in questione si occupa dal 1989 di disegno tessile e volge lo sguardo verso la sostenibilità dei suoi prodotti.
Dicevano tessuto ecologico bene questo materiale è composto da diverse fibre tutte ecologiche e rinnovabili:
•    lana che è appunto una fibra tessile naturale
•    ramie un orticacea anallergica di provenienza asiatica. La natura regala un albero dalla cui corteccia si ricava la fibra tessile
•    Redesigned Lenzing FR una fibra che in maniera naturale è un ritardante di fiamma e deriva da una cellulosa del legno di faggio
Da un testo in italiano di questo tessuto si evince che:
regolando la temperatura sia con il contatto diretto  che nell’ambiente, i tessuti climatex riducono i costi dell’energia. A seconda della stagione trasmettono la
sensazione di un piacevole tepore o di una gradevole freschezza
climatex2
Il tessuto è traspirante, ignifugo, biodegradabile, rigenerabile e termoregolante come abbiamo detto, inoltre nella sua lavorazione l’impatto ambientale è pari a zero. Perché non vi sono sostanze tossiche rilasciate nell’ambiente. Lo smaltimento avviene per biodegradazione. Ci piaceva parlare tra i vari materiali a cui abbiamo dedicato i nostri ultimi post anche di uno ecologico e tanto innovativo, se siete ancora curiosi di vedere specifici tessuti potete consultare le pagine dell’azienda e troverete sicuramente interessanti le nuances che presentano.