Come decorare casa per Natale: le tendenze del 2016

Dall’8 di dicembre tutte le case saranno ufficialmente addobbate a festa ma per prepararvi al meglio vi consigliamo di seguire i consigli per le tendenze decorazioni Natale 2016: sono numerosi i trend lanciati dai migliori designer e dalle migliori catene d’arredamento in grado di adattarsi ai diversi stili con cui avete arredato casa. Il primo consiglio è infatti quello di non snaturare l’arredamento della vostra casa, se avete scelto un arredamento moderno anche gli addobbi natalizi dovranno rispecchiare questo trend e lo stesso vale per chi ha acquistato un arredamento tradizionale; in caso siate già esperti di design invece vi consigliamo di mixare sempre tenendo d’occhio l’effetto finale. Leggi tutto “Come decorare casa per Natale: le tendenze del 2016”

Doppi Saldi Poltronesofà 2016: i prezzi dei divani da non perdere

doppi saldi poltronesofa 2016
Divano grigio 2 posti

Doppi Saldi Poltronesofà 2016 prezzi promozioni – Tornano le promozioni Doppi Saldi Poltronesofà 2016, a gennaio per l’occasione dei saldi nazionali tornano le offerte Poltronesofà che vedono protagonista Sabrina Ferilli di uno spot in cui si esaltano qualità made in Italy e artigianalità del prodotto. Anche per i nuovi Poltronesofà doppi saldi vengono proposte promozioni davvero esclusive ed incredibili che ci permettono di ri-arredare casa o la camera ospiti grazie ai divani letto in promozione. Tante le promozioni Poltronesofà doppi saldi a gennaio negli store che permettono quindi con un risparmio davvero notevole di acquistare divani a partire da poco meno di 200 euro ma salendo fino a circa 800 euro per prodotti molto più costosi.

Poltronsofà prezzi

Leggi tutto “Doppi Saldi Poltronesofà 2016: i prezzi dei divani da non perdere”

Arredare in stile gotico: consigli ed elementi

arredamento gotico
Arredamento Gotico Letto

Se non vi piacciono i colori sgargianti e non siete amanti dello stile moderno tout-court allora lo stile gotico nella scelta degli arredamenti potrebbe fare al caso vostro.
Se calcoliamo ed andiamo ad osservare i diversi stili di arredamento il gotico è certamente tra i più affascinanti ed eleganti che siano mai esistiti e a ragione ha occupato un posto di rilievo nella scelta di molte persone anche in tempi moderni. Gotico non è sinonimo di nero e di monocromia ma di semplicità e raffinatezza con un attenzione particolare ai dettagli e alle forme. Oggi è un famoso stile d’arredamento ma la sua fama la deve sopratutto all’architettura perché come sappiamo sono le basiliche e le chiese i punti più alti di questo stile. Elementi stilistici tipici del gotico tradizionale e antico in architettura sono:
•    Gli archi a tutto sesto
•    Le decorazioni ad intaglio
•    I pilastri
•    I contrafforti
E questi elementi vengono ripresi anche negli arredamenti.
Parlando delle decorazioni ad intaglio possiamo prendere in considerazione questa caratteristica per capire se un mobile è effettivamente in stile gotico perché tale elemento distintivo non manca mai.
Tra i soggetti ripresi da questa particolare ed affascinante tecnica troviamo:
•    Le foglie di vite
•    Le foglie d’acero
•    Alcuni animali
•    Talvolta delle figure umane
Ovviamente gli intagli vengono effettuati su legno che risulta essere uno dei materiali più impiegati nell’arredamento gotico, ma tali decorazioni possono essere realizzate su specifici legni tra cui spiccano la quercia e il noce che per la loro consistenza si prestano megli all’intaglio. La tendenza negli anni è cambiata passando dall’intarsio alla decorazione dipinta. Se caratteristiche come eleganza, raffinatezza, ed elementi come legno e velluto vi piacciono questo è lo stile che fa al caso vostro.

mobili gotici
Arredamento Gotico Mobili

Va detto che queste caratteristiche sopra menzionate fanno parte di una concezione che richiede comunque all’interno di un’abitazione nelle sue singole stanze molto spazio. Il gotico infatti non è uno di quelli stili a riempimento per così dire ma piuttosto caratterizzato da pochi mobili belli ed essenziali anche se di forte impatto per quanto riguarda appunto eleganza e raffinatezza. La praticità è importante in questo stile e anche i mobili sebbene appaiano massicci sono invece più leggeri proprio per conservare l’elemento pratico. Se pensaiamo sempre alla storia del gotico uno dei mobili che nadava per la maggiore dapprima negli arredamenti civili per poi divenire un elemento legato all’uso ecclesiastico questo è il leggio. Come abbiamo visto comunque lo stile gotico nell’arredamento è fatto di elementi che lo caratterizzano comprese specifiche decorazioni e quindi alcune persone non volendo rinunciare al loro stile moderno hanno nel tempo scelto mobili moderni che riprendessero i profili e le decorazioni gotiche e così hanno mescolato quello che è uno stile classico ad uno decisamente moderno. Tale tendenza stilistica al contrario di quello che si può ipotizzare è molto calda e regala un aspetto ricercato ad una stanza o ad un intera abitazione anche per via di materiali come il legno, quindi se le nuances brune e rosse vi piacciono e detestate alquanto i colori pastello prendete spunto dal gotico, non ve ne pentirete.

Salva

Salva

Arredare casa con i quadri: stili e regole di posizionamento

arredare casa con i quadri
Arredare quadri grigi

Arredare la casa non vuol dire solo scegliere i mobili giusti e i complementi d’arredo che più si addicono allo stile, vuol dire anche scegliere i quadri e le cornici che riescano a conferire a tutti gli ambienti di casa uno stile ricercato e personale.
Anche le pareti, infatti, necessitano della giusta considerazione e di essere arredate, altrimenti si rischia di avere una casa che dà l’idea di essere “vuota” e non sufficientemente curata.
Ovviamente, non vi forniremo consigli “artistici” sui quadri della vostra casa, non è assolutamente necessario acquistare delle opere d’arte originali! Vi daremo dei consigli sulla base dei colori, dello stile e delle stanza da arredare. Non guasta comunque, quando procederete all’acquisto, che il quadro vi dia delle sensazioni, che abbia un’espressività particolare: che segua i vostri gusti e le vostre emozioni. Non trattateli solo come oggetti, perché sapranno darvi la giusta spinta nei vari momenti della vostra vita. Leggi tutto “Arredare casa con i quadri: stili e regole di posizionamento”

Climatex: un materiale innovativo ed ecosostenibile

materiale climatex

Quando si parla di ambiente sostanzialmente si discute anche dell’impatto che l’attività umana ha su di esso e la riduzione di specifiche attività o il cambiamento di alcune abitudini ma anche di alcuni oggetti di uso quotidiano può certamente aiutare a ridurre proprio l’impatto sulla natura. Vi vogliamo quindi parlare di un materiale innovativo che è ecosostenibile e per questo ci piace particolarmente. Ci stiamo riferendo al Climatex un tessuto che nasce in Svizzera e che abbina il rispetto dell’ambiente al confort. Questo è un tessuto adatto per rivestimenti e non solo ecologico e confortevole, biodegradabile e facilmente personalizzabile come il jacquard. Il nome del prodotto suggerisce una funzione specifica che è quella di controllare il clima per mantenere costante nel tempo la temperatura e l’umidità corporea. Le applicazioni viste queste sue caratteristiche possono essere molteplici ma quella del rivestimento occupa un posto centrale. Pensiamo a sedie, divani, puff e tutti quei mobili sui quali dobbiamo trovare comodità, Climatex svolge perfettamente questo compito specie nelle stagioni estive, che si tratti di uffici o appartamenti tanto che nelle immagini dal sito si vedono sedie d’ufficio rivestite con questo innovativo prodotto.

climatex3
Avete presente quanto è fastidiosa la plastica come rivestimento? Ebbene questo prodotto può finalmente farcela evitare una volta per tutte. La capacità di questo tessuto è quella di catturare l’umidità dei nostri corpi e rilasciarla una volta che noi ci spostiamo dal divano o dalla sedia liberandole. Questo tessuto come vi avevamo anticipato è prodotto da un azienda svizzera la Gessner AG – CH8820 Waedenswill che è sul mercato da oltre 150 anni e di innovazione ne ha davvero portata tanta in ultimo con il Climatex associando creatività, ecosostenibilità, confort e sviluppo di idee per l’appunto innovative. Per l’Italia la Gessner AG ha un suo rappresentante, l’unico che è la Luigi Pianezza s.a.s. l’azienda in questione si occupa dal 1989 di disegno tessile e volge lo sguardo verso la sostenibilità dei suoi prodotti.
Dicevano tessuto ecologico bene questo materiale è composto da diverse fibre tutte ecologiche e rinnovabili:
•    lana che è appunto una fibra tessile naturale
•    ramie un orticacea anallergica di provenienza asiatica. La natura regala un albero dalla cui corteccia si ricava la fibra tessile
•    Redesigned Lenzing FR una fibra che in maniera naturale è un ritardante di fiamma e deriva da una cellulosa del legno di faggio
Da un testo in italiano di questo tessuto si evince che:
regolando la temperatura sia con il contatto diretto  che nell’ambiente, i tessuti climatex riducono i costi dell’energia. A seconda della stagione trasmettono la
sensazione di un piacevole tepore o di una gradevole freschezza
climatex2
Il tessuto è traspirante, ignifugo, biodegradabile, rigenerabile e termoregolante come abbiamo detto, inoltre nella sua lavorazione l’impatto ambientale è pari a zero. Perché non vi sono sostanze tossiche rilasciate nell’ambiente. Lo smaltimento avviene per biodegradazione. Ci piaceva parlare tra i vari materiali a cui abbiamo dedicato i nostri ultimi post anche di uno ecologico e tanto innovativo, se siete ancora curiosi di vedere specifici tessuti potete consultare le pagine dell’azienda e troverete sicuramente interessanti le nuances che presentano.
Salva

Salva

Materiali: Il Sughero come isolante termico e altri ricicli

reciclare il sughero
Sapevate che attraverso questo materiale si possono anche costruire pannelli e oggetti ecologici? Siamo qui oggi proprio per parlarvi di questo antico materiale che se opportunamente riciclato può diventare qualcos’altro, ma anche dei pannelli di sughero che non sono necessariamente ricavati dai tappi. Sapevate che questo materiale che la natura ci regala è un eccellente isolante termico? E già questa ragione ce ne fa apprezzare l’impiego eventuale, e va detto che è per tale motivo che il sughero si presta al riciclo e alla nascita di nuovi oggetti che possono essere impiegati in diverse stanze della casa. Mentre in un altra ala della casa trovano impiego sempre in oggetti faidate come tappetini per quando si esce dalla doccia, altro oggetto utile che si può evitare di acquistare facendo anche un favore all’ambiente. Il sughero viene estratto dalla corteccia della quercia da sughero da cui prende appunto il nome, questa è una pianta sempreverde che cresce nel Mediterraneo e specificatamente nel nord della Regione Sardegna e vicina alle coste di quei paesi molto temperati come:
•    Portogallo
•    Spagna
•    Francia
•    Marocco
•    Algeria

sughero3
Il sughero è il materiale che va per la maggiore nei tappi ma come sappiamo il suo impiego non si limita a questi oggettii che possono essere recuperati. Il sughero è un ottimo isolante termico e svolge un azione in tal senso che gli fa meritare uno dei primi posti nell’impiego edilizio per tale finalità. Viene utilizzato in diverse maniere e per differenti funzioni, andiamo a vedere quali.
•    I pannelli isolanti per l’edilizia sono uno di questi come abbiamo detto
•    Viene impiegato per i pavimenti
•    Per i muri
•    Per i rivestimenti
•    Come materiale per la componentistica dell’automotive
•    A scopi di arredamento anche in versioni restyling
•    Per prodotti come scarpe
•    Per la creazione di oggetti di design
Sono le sue caratteristiche fisico-chimiche a rendere questo materiale un eccellente isolante associate al processo termico di tostatura che aiuta la fibra del materiale stesso a rafforzarsi massimizzandone le caratteristiche naturali. Il sughero isolante termico ha questa seconda caratteristica invece grazie all’elevata quantità di gas che possiede nella sua personale  struttura cellulare questa caratteristica si uniscealle pareti cellulari  composte da un esigua quantità di materia. Ciò consente di ridurre al minimo il passaggio del calore. L’espansione delle cellule durante e dopo la tostatura massimizza le caratteristiche proprie di questo materiale che così diviene appunto un isolante con la I maiuscola!

sughero riciclare
Altro aspetto di questo regalo della natura è la durabilità che possiamo dire essere illimitata. Si è scoperto infatti durante vari lavori di demolizione e/o ristrutturazione, che ci sono casi di isolamenti realizzati allinizio del secolo scorso che alla vista risultavane essere come il primo giorno di posa. Motivo in più per sceglierlo come materiale preferenziale nell’isolamento rispetto ad altri vi pare?
Ma all’inizio parlavamo dei tappi in sughero ebbene basta fare una piccola ricerca online per vedere centinaia di spunti creativi e di restyling con cui vengono impiegati e calcolando anche la sua  elevata traspirabilità potete trovare qualche idea de replicare.